.
Annunci online

PartitoDemocraticoNarniSud S.Vito, Guadamello, Gualdo, Vigne, Schifanoia, Borgaria, Itieli e Taizzano
23 marzo 2011

Bersani, soluzioni per il polo chimico Ternano

Il Governo "non mostra alcuna attenzione ai problemi dell'attività industriale e dell'occupazione": lo ha detto il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, prima di partecipando a Terni ad un incontro sulla crisi del locale polo chimico (con un migliaio di lavoratori a rischio). "Ho voluto, anche nel giorno della Libia, venire a Terni - ha spiegato Bersani - intanto per mettere il riflettore sui problemi industriali e su questa realtà industriale, oltre che per dire che l'Italia non può mangiare senza prospettive industriali. Per dire inoltre che dove c'è la cultura del lavoro bisogna che sia preservata e ricostruita, dandole delle prospettive; per dire che uno non può scappare se è una multinazionale". Su quest'ultimo punto, Bersani ha ricordato di aver "fatto il ministro" e quindi di "sapere che si li chiami (i responsabili delle multinazionali, ndr), vengono". Da qui l'invito di Bersani al Governo ad adoperarsi per una soluzione della vertenza del polo chimico ternano, agendo 'da driver e da capofila' delle azioni da mettere in atto.


condividi:
permalink inviato da pdnarnisud | commenti 0 | Versione per la stampa stampa
17 marzo 2011

Italia 150, Bersani: "Il Pd è il Partito della nazione, per una nuova Unità d'Italia"

tricolore_bandiera.jpg
 
"Nel 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia desidero ricordare i giovani patrioti che per questo obiettivo hanno impegnato la propria vita, fino all’estremo sacrificio. I patrioti dell’Ottocento hanno avuto un sogno e hanno saputo realizzarlo, liberando il paese dal controllo straniero, unificandolo e, pur tra contraddizioni, consentendone il progresso sociale e civile. 
I patrioti del Novecento lo hanno liberato dall’invasore e dal fascismo, lasciandoci nella Costituzione i principi inalienabili di libertà, giustizia e uguaglianza tra i cittadini a fondamento della Repubblica.
Questi stessi principi rappresentano ancora oggi il nostro orientamento di fondo, lì c’è il nostro presente e il nostro futuro di cittadini italiani ed europei. Anche la sfida federalista è già scritta dentro la Carta ed avrà senso se, tenendo ferme le vocazioni simboliche e le tradizioni comunitarie dei territori, riuscirà a portare il livello locale in una dimensione nazionale e globale. Non avrà alcun senso se si limitasse ad essere un semplice ripiegamento identitario. 
Per tutte queste ragioni il Partito democratico vuole essere il partito della nazione non alludendo con questo ad un’intenzione difensiva o retorica, ma ad un impegno a riprogettare in condizioni nuove una confermata l’unità dell’Italia. E’ tempo infatti di tener fermi i principi e di abbassare gli steccati. E’ tempo di esporre le bandiere italiane e di ricordare che la parola patriota è sempre stata legata agli innovatori, ai riformatori, mai ai conservatori.
Il Partito Democratico dovrà dunque essere un partito di patrioti, di autonomisti veri e di riformatori. La nostra buona ragione si chiama Italia. Certo un'Italia diversa da quella che vediamo, ma che può e deve riprendere la sua strada. Una strada che non guardi con diffidenza all’Europa e al mondo ma che, al contrario, è consapevole che soltanto in questa dimensione potrà valorizzare capacità e talenti nazionali".

Questa la dichiarazione del Segretario del PD Pier Luigi Bersani che in occasione del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia si è recato insieme ad una delegazione del Partito Democratico, all’Altare della Patria, alle ore 9.30 per deporvi una corona d'alloro.  Con lui Rosy Bindi, Enrico Letta, Anna Finocchiaro, Dario Franceschini, Luigi Zanda, Nicola Latorre, Rosa Villecco Calipari, Michele Ventura e Antonio Misiani.

Anche la Presidente Rosy Bindi ha voluto ribadire l'importanza di questo anniversario per il nostro Paese, "come una occasione in più per riflettere sui nostri problemi. L'essere una comunità formata da tante diversità è la forza dell'Italia -ha sottolineato Bindi -, che deve però guardarsi dal rischio di incrinare e frantumare questa identità plurale costruita in lungo cammino per l'affermazione della democrazia".

condividi:
permalink inviato da pdnarnisud | commenti 0 | Versione per la stampa stampa
11 marzo 2011

Terremoto in Giappone

 


Il Circolo del Partito Democratico Narni SUD esprime le sue condoglianze per le vittime del terremoto che ha colpito oggi il Giappone.


condividi:
permalink inviato da pdnarnisud | commenti 0 | Versione per la stampa stampa
5 marzo 2011

IL RUOLO DI NARNI NEL NUOVO SISTEMA DI GESTIONE DEI RIFIUTI

Il tema trattato e la presenza di tutti gli operatori che intervengono sulla filiera dei rifiuti provinciale, ha fatto si che all'incontro organizzato dal PD di Narni fossero presenti moltissimi dirigenti del partito, tesserati e cittadini interessati all'argomento.
Il dibattito, molti infatti gli interventi prima delle conclusioni del Sindaco, si è svolto nella nuova sede del Partito Democratico di Narni Scalo in via Tuderte 402.




Superare la soglia del 38% e puntare dritti verso percentuali che siano in linea con le medie indicate dai parametri europei. Il Partito Democratico di Narni affronta il problema della gestione del ciclo dei rifiuti ed ha organizzato un incontro presso la propria sede di Narni Scalo. All'incontro hanno partecipato il sindaco di Narni Stefano Bigaroni, l’assessore all’Ambiente Roberta Isidori, il presidente dell’Asit Sergio Saleppico, il presidente dell’Asm Stefano Tirinzi, il consigliere delegato di TerniGreen Stefano Viali, il coordinatore del Circolo Pd Narni-Sud Fabio Svizzeretto ed il segretario comunale del partito Claudio Proietti che (continua....)


condividi:
permalink inviato da pdnarnisud | commenti 0 | Versione per la stampa stampa

IL RUOLO DI NARNI NEL NUOVO SISTEMA DI GESTIONE DEI RIFIUTI

Sabato 5 marzo - ore 17,00
presso
 la nuova sede del Pd di Narni Scalo, via Tuderte 402, zona artigianale

Il Partito democratico organizza un confronto sul nuovo sistema di gestione dei rifiuti per cogliere le opportunità che la nostra città può sviluppare, per questo motivo riteniamo importante avviare un tavolo di confronto con l'amministrazione e i soggetti attuatori delle politiche regionali e provinciali.
 
Ci saranno:
 il Sindaco Stefano Bigaroni
l'assessore all'ambiente del Comune di Narni Roberta Isidori
l'Amministratore Delegato di TerniGreen S.p.A. Ing. Stefano Viali
il Presidente ASM S.p.A. Terni Ing. Stefano Tirinzi
il Presidente ASIT S.p.A. Narni Sergio Saleppico
il Segretario del  Circolo PD  Narni Sud Fabio Svizzeretto
 e il Segretario Comunale PD Narni Claudio Proietti


condividi:
permalink inviato da pdnarnisud | commenti 0 | Versione per la stampa stampa
febbraio        aprile
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

chi sono
pdnarnisud
I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
ultimi post
archivio



Blog letto 1 volte
bacheca

 


Pd Circolo Narni Sud

Crea il tuo badge


TESSERAMENTO 2014

La tessera non è solo una schedina di plastica colorata, l'adesione al PD è: un simbolo inequivocabile di appartenenza, condivisione di un progetto, un modo per contribuire ancor più concretamente alla sua crescita, alla sua organizzazione e al suo sostentamento.

 

 E' possibile ritirare la tessera del partito contattando direttamente il coordinatore del circolo o uno dei suoi componenti.
La tessera è valida per tutto il 2014 versando un contributo min. di 15 €
TI ASPETTIAMO


ANTIMAFIA

 

" La mafia non è affatto invincibile. E' un fatto umano, e come tutti i fatti umani ha avuto un inizio e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio, molto grave, e che si può vincere non pretendendo l'eroismo dai nervi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni.." Giovanni Falcone


LIBERTA'

Credo che la libertà sia uno dei beni che gli uomini dovrebbero apprezzare di più. La libertà è come la poesia: non deve avere aggettivi, è libertà." "Alla fine il reato più grave diventa quello di chi racconta certe cose, anzichè chi le fa. La colpa non è dello specchio, ma di chi ci sta davanti." Enzo Biagi